Le news dal mondo della scienza

homepage
< meno recenti | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | più recenti >

Nanospugne magnetiche per il restauro

Firenze ancor più patria dell’arte, da quando un gruppo di ricercatori guidati da Piero Baglioni, professore di Chimica all’università locale, ha sviluppato una tecnologia per la pulizia e la conservazione del patrimonio artistico. Si tratta di particelle magnetiche di ferrite di cobalto (CoFe2O4) di dimensioni nanoscopiche, un milione di volte più piccole di una lenticchia, associate ad una struttura polimerica della consistenza di un gel, costituito da un liquido disperso e inglobato nella fase solida... leggi

L’intrusa della Via Lattea tradita dalla giovane età: “solo” 35milioni di anni

Si pensava che fosse una delle nostre, che appartenesse anche lei come il nostro Sole alla Via Lattea, ma alla fine è stata smascherata: He 0437-5439, la stella scoperta nel 2005 dagli astronomi dell’Osservatorio Europeo Meridionale (ESO), è un’intrusa... leggi

Sarà l’uomo a salvare la Terra dal Sole?

Tremerebbe all’idea il pianeta Terra, se fosse a conoscenza del futuro che le previsioni degli astronomi dell’Università del Sussex le riservano: essere catturata e vaporizzata dall’espansione del Sole... leggi

L’aritmetica degli Aztechi

Un punto per l’unità, un rombo per la decina, una bandiera o una conchiglia per la ventina: ecco come facevano i conti gli aztechi, la civiltà precolombiana sviluppatasi nel Messico centrale prima della colonizzazione spagnola del XVI secolo... leggi

Il nostro moto quotidiano

L’animale umano è un predatore routinario: i nostri spostamenti sul territorio non sono molto diversi da quelli degli animali cacciatori, sono soltanto più ripetitivi. Il risultato emerge da uno studio pioniere sul movimento degli esseri umani, pubblicato su «Nature» dai fisici Marta González e Albert- Lászlo Barabási, della Northwestern University di Boston... leggi

Un colpo di fulmine nel deserto del nuovo Messico

È stato quasi un colpo di fulmine quello causato in New Mexico da Jerome Kasparian, ricercatore dell’Università francese di Lione. Non si pensi però che una rivista di scienza come Green si occupi improvvisamente di ciò che spetta ai poeti... leggi

Il David stressato, dopo oltre cinque secoli

Nonostante il fisico atletico e muscoloso, il David di Michelangelo comincia a sentire il peso degli oltre cinquecento anni che ha visto passare davanti al proprio fiero sguardo. Parola di scienziato. Un gruppo di ricercatori guidati da Vadim Shapiro dell’Università del Wisconsin a Madison ha infatti analizzato la celebre statua con “Scan and Solve”... leggi

La classifica dei peperoncini

Piccante, ma quanto piccante? Dipende dai gusti? Ora non più. Le cose sono cambiate da quando Richard Compton e colleghi all’Università di Oxford hanno sviluppato una semplice tecnica elettroanalitica per misurare il grado di piccantezza delle salse di uso commerciale, dalla mite Tabasco Green Pepper alla Mad Dog’s Revenge, destinata ai più impavidi... leggi

Il virus influenzale come Arsenio Lupin

Può l’ortomixovirus, più noto come virus influenzale, essere più astuto e scaltro del più famoso ladro del mondo? Parrebbe di sì, sebbene forse manchi della galanteria che contraddistingue Arsenio Lupin - ladro gentiluomo nato dalla penna di Maurice Leblanc - visto che rimane uno dei virus più pericolosi a livello mondiale... leggi

Fondi neri, di caffè... Rifiuti in grande quantità

Più lo mandi giù e più ti tira su! Già, ma vale solo quello in tazzina. Nell’ambiente i residui di caffè si rivelano, forse inaspettatamente, un rifiuto organico ad alto impatto ambientale. Sebbene le stime siano variabili, spesso anche a seguito di modalità di calcolo diverse, nel 2005 i consumi complessivi di caffè torrefatto stimati da Databank (www.databank.it) assommavano a circa 250 mila tonnellate... leggi

Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2010.
© Consorzio INCA, 2006-2010. Tutti i diritti riservati